Carie dentali

Carie: cosa sono e come curarle

Le carie sono un problema che affligge moltissime persone, dai bambini ai soggetti in età adulta. Ma cosa sono le carie e come si curano? Scopriamolo insieme in questo approfondimento a cura dei nostri esperti.

Carie: cosa sono

Si definisce carie la malattia dentale che intacca i tessuti duri del dente ovvero smalto, dentina e cemento. Una volta intaccati questi tessuti portano a sintomatologie dolorose più o meno gravi. La causa delle carie è la presenza di infezioni batteriche all’interno del cavo orale dovute all’accumulo di placca. I batteri presenti nella placca intaccano i tessuti creando delle cavità all’interno del dente. La carie è considerata una malattia degenerativa dei tessuti che, se non curata, può portare alla perdita dei denti.

Carie: i diversi stadi

Le carie vengono classificate in gradi a seconda della gravità e dei danni che apportano ai denti:

  • carie di primo grado: si ha quando gli acidi presenti nella placca erodono la parte esterna del dente, ovvero lo smalto provocando piccoli fori.
  • carie di secondo grado: in questo stadio gli acidi della placca penetrano dai fori creati in precedenza e si insinuano nella dentina, lo strato successivo allo smalto.
  • carie di terzo grado: superata la dentina i batteri cominciano ad intaccare la polpa dei denti, ovvero quella parte del dente che contiene i vasi sanguigni e i nervi.
  • Carie di quarto grado: lo stadio finale delle carie nonché il più grave e pericoloso per la salute dentale è il quarto. In questo stadio l’infezione batterica è ormai arrivata in profondità intaccando le strutture profonde del dente e arrivando fino all’osso.

Intervenire nei primi due stadi consente di salvaguardare e ripristinare la salute del dente evitando che i danni portati dall’infezione si estendano oltre il dente cariato.

Carie: i sintomi

I primi due stadi presentano sintomi dolorosi più lievi rispetto agli altri due. I primi fastidi che il soggetto avverte sono anomala sensibilità al freddo e al caldo, dolore acuto ma non persistete quando il dente entra a contatto con alimenti particolarmente ricchi di zuccheri. Leggero mal di denti in forma non costante e presenza di fori nel dente, spesso però difficili da vedere ad occhio nudo.

Carie: le cure

Se si interviene per tempo, ovvero nel primo e ne secondo stadio, la carie può essere curata senza conseguenze per il paziente. Il primo passaggio per curare le carie è rimuovere le parti necrotiche del dente e chiudere la cavità formata dai batteri tramite l’ausilio di appositi materiali. La più comune operazione messa in atto dal dentista per la cura della carie è l’otturazione. A seconda della gravità del caso potrebbe però essere necessario procedere con al devitalizzazione del dente o con l’estrazione.

 

***

Il team di esperti di DentaClinic, clinica odontoiatrica di Rho, Meda e Samarate, è a tua completa disposizione. Contattaci per saperne di più.

 

Share:

Rho

Galleria Europa, 33

Meda

Via Sant’Agostino

Samarate

Via Tevere, 8

Pavia

Prossima Apertura

Varese

Prossima Apertura

Milano

Prossima Apertura

Novara

Prossima Apertura